TA Euro

Le notizie legali più fresche della rete


Startup e Finanziamenti

Startup e Finanziamenti

La crisi ha colpito un po’ tutti i settori del nostro paese costringendo molte aziende a chiudere o a spostare la produzione all’ estero. Ci sono però alcuni giovani imprenditori che magari si sono affacciati da poco sul mercato e scelgono di aprire una nuova azienda. Queste nuove attività, che siano di tipo societario o costituite da un singolo individuo prendono il nome di Startup.

Un nuovo imprenditore che vuole creare da zero un’ azienda può quindi dichiararla Startup e beneficiare di alcuni finanziamenti ed agevolazioni che la legge prevede per questo tipo di imprese. Avviare una startup però non è sempre semplice in Italia visti i processi burocratici lenti e complicati che spesso non fanno altro che rallentare pesantemente l’inizio del processo produttivo.

Ma una volta superati questi ostacoli e data comunicazione dell’ avvio di attività detto anche “ComUnica”, sarà possibile chiedere il finanziamento. Uno degli investitori più classici a cui vengono chiesti finanziamenti sono le banche, ma ottenerlo è difficile poichè esse richiedono molte garanzie. Di solito sono le società composte da più persone ad optare per questa scelta.

Le attività costituite da singoli individui invece possono, dichiarando la propria società come una startup, chiedere finanziamenti ad Invitalia, l’ agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa. Questa agenzia che si basa sul D. Lgs. 185 del 2000, ha il compito di trattare tutti gli investimenti di autoimprenditoria ed autoimpiego.

Per garantire ed incentivare lo sviluppo del Mezzogiorno, la legge prevede ulteriori agevolazioni per quelle aziende che nascono proprio in quel contesto geografico.  La tipologia di finanziamento erogata è solitamente o a fondo perduto, oppure il mutuo agevolato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *