TA Euro

Le notizie legali più fresche della rete


Prestiti auto, come funzionano?

Prestiti auto, come funzionano?

Se stai pensando di cambiare auto ma non hai idea di come finanziare l’acquisto, forse potrebbe interessarti sapere che esiste un particolare tipo di mutuo denominato prestito auto, e che può essere richiesto da chiunque sia alla banca che al concessionario stesso. In questo breve articolo cercheremo di darti qualche delucidazione in più su questo interessante argomento.

La consapevolezza è l’arma migliore che un aspirante acquirente possa avere. Comprare una vettura nuova non è certo economico per questo motivo banche e concessionarie hanno pensato ad un mutuo speciale dedicato a questo proposito. Il problema è che sul mercato esistono migliaia di offerte relative ai prestiti auto, per questo motivo il consumatore non deve gettarsi a capofitto alla prima caramella che gli viene offerta, ma deve imparare ad essere critico e paziente.

Questi mutui per quanto vantaggiosi siano hanno un tasso di interesse che può risultare molto oneroso visto che costituisce il reale guadagno della banca, valutare bene questo parametro è quindi il primo step che il consumatore attento deve fare per assicurarsi di non spendere una cifra eccessiva.

Per ottenere un prestito auto la procedura è estremamente semplice, infatti basterà rivolgersi direttamente alla banca o alla concessionaria e specificare che si intende pagare con suddetta modalità. Ogni istituto di credito o concessionario ha le proprie offerte e modalità di rateizzazione, le più diffuse sono quelle che prevedono un versamento iniziale e delle rate successive, ma vi sono anche opzioni che lasciano il cliente libero da qualsiasi pagamento per diversi mesi.

Il vantaggio principale di questo prestito per auto è che si può usufruire da subito del veicolo anche se non si è versata subito la cifra totale, naturalmente esso rimane di proprietà del concessionario fintanto che il debito non viene estinto, ma da modo al cliente di avere una macchina nuova velocemente a disposizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *