TA Euro

Le notizie legali più fresche della rete


Aprire un Bed and Breakfast, quali prestiti sono disponibili?

Aprire un Bed and Breakfast, quali prestiti sono disponibili?

Molti si chiedono se per aprire un’ attività di bed and breakfast sia possibile ottenere i medesimi prestiti che spettano alle imprese che lavorano nello stesso settore. Per rispondere a questa domanda però è necessario fare un’ analisi per comprendere la differenza fondamentale che esiste fra i due tipi di attività.

Il bed and breakfast o più comunemente noto come B&B, è un tipo di attività che viene svolta saltuariamente e che conta un numero di camere abbastanza esiguo. Esso è pratico poichè può essere aperto anche in un condominio senza l’approvazione o la consultazione dell’assemblea condominiale, sempre che il contratto d’acquisto non vieti esplicitamente suddette attività.

L’affitta camere invece viene considerata una vera e propria attività d’impresa e comporta l’impiego di strutture dedicate allo scopo, comprensive di un numero abbastanza elevato di posti letto ed addirittura cucine per i clienti.

Sulla base di queste differenze possiamo quindi dire che i prestiti che normalmente spettano alle attività di affittacamere non sono invece applicabili per coloro che desiderano aprire un bed and breakfast, poichè appunto non si tratta di un’ attività fissa ma di qualcosa che viene considerato dalla legge, attività svolta nel tempo libero.

Vero è che i b&b sono molto più agevolati sotto alcuni punti di vista e possono risultare un investimento interessante per chi possiede altre case oltre la prima, magari in località turistiche, e desidera arrotondare i propri introiti impiegandole per questo genere di attività. Se si desidera quindi aprire un bed and breakfast senza essere considerati imprenditori è necessario rispettare alcune regole:

  • La colazione offerta o la pulizia stanze deve essere fatta da familiari e non da dipendenti;
  • L’attività non può essere pubblicizzata in maniera ricorrente;
  • I servizi aggiuntivi devono essere ridotti solo al posto letto e colazione;
  • L’affitto deve essere occasionale e deve riguardare solo una parte del proprio immobile;
  • Il titolare deve avere altri redditi dichiarati da lavoro autonomo o dipendente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *